Come regolare l’opacità delle finestre in Windows 7

Scritto da Stefano | 5 aprile, 2011

Ero alla ricerca di un programma per regolare l’opacità delle finestre in Windows 7.  Qualcosa di semplice e leggero.

Mi sono imbattuto in uno script AutoHotkey che faceva proprio al caso mio. In passato abbiamo già visto altri interessanti script e trovo questa utility veramente interessante.

L’autore è partito da questo script che usa un singolo hotkey per modificare la trasparenza del 25% ad ogni pressione e l’ha modificato per dargli funzionalità simili a Compiz per Linux. In fondo all’articolo è presente il download sia dello script che della versione eseguibile (per chi non usa AutoHotKey).

…l’articolo continua »

USB Alert – Un controllore di chiavette gratuito

Scritto da Stefano | 31 marzo, 2011

Mi chiedo se esiste uno studio sui costi coinvolti nel dimenticare una chiavetta USB nelle imprese. Un utente desidera continuare il lavoro a casa o in viaggio, ma i dati richiesti sono su una chiavetta USB dimenticata sul desktop in l’ufficio. Ancora più problematico è dimenticarsi una chiavetta USB che contiene dati sensibili.

Una soluzione a questo problema è quello di consentire agli utenti di memorizzare i  dati nella nube (cloud). Ma molti si sentono a disagio sapendo che solo una password impedisce agli hacker di tutto il mondo di ottenere accesso ai loro dati riservati.

…l’articolo continua »

Un potente ma leggero programma per rinominare i file

Scritto da Stefano | 22 marzo, 2011

Devi rinominare moltissimi file e stai già pensando che non potrai prenderti nemmeno le ferie per pasqua? Certo, la soluzione più immediata è quella di visualizzare i file nell’esplora risorse, fare clic con il tasto destro del mouse e selezionare la voce “rinomina”. Questo approccio, che va sicuramente bene per uno o due file, risulta sicuramente controproducente, tedioso (per non dire pal..so), e a rischio d’errore. Ma non c’è alcun motivo di fare tutto a mano con gli strumenti messi a disposizione da Windows.

…l’articolo continua »

Da Shark007 la soluzione gratuita a tutti i problemi di codec video

Scritto da Stefano | 28 febbraio, 2011

Quante volte vi è capitato di ricevere o scaricare un video e non riuscire a vederlo? La maggior parte delle volte questo dipende dai codec installati sul computer. Probabilmente manca proprio quello giusto per visualizzare il vostro video.

Ora però, non ci sono più problemi. Non dovete più perdere ore alla ricerca del miglior codec o cercando di risolvere problemi di compatibilità.

Potete usare Shark007, disponibile per Windows XP, Vista, Windows 7 sia a 32 che a 64 bit.

…l’articolo continua »

Individuare le applicazioni che consumano più risorse

Scritto da Stefano | 28 febbraio, 2011

Sicuramente Windows 7 funziona meglio di Windows Vista, ma se il PC sembra lento, ora è molto più facile scoprire il collo di bottiglia. Basta fare clic su Start, digitare RESMON e premere INVIO per avviare il Monitor delle risorse, quindi fare clic sulle schede CPU, memoria, disco o rete. Windows 7 mostrerà immediatamente quali processi stanno monopolizzando la maggior parte delle risorse di sistema.

…l’articolo continua »

Con GParted 0.8 è possibile recuperare i dati da partizioni perse

Scritto da Stefano | 21 febbraio, 2011

GParted è un LiveCD estremamente utile da tenere nella vostra cassetta degli attrezzi da tecnico, e la nuova versione offre un’aggiunta molto importante: GParted 0.8 ora consente ora di recuperare i dati da partizioni perse. Dopo aver analizzato l’unità e facendo del suo meglio per resuscitare le informazioni mancanti dalla tabella delle partizioni, GParted ora ti permetterà montare partizioni trovate in modalità di sola lettura in modo da poter copiare i dati su un’altra unità.

A cosa serve il file Thumbs.db?

Scritto da Stefano | 10 febbraio, 2011


Se stai ancora utilizzando Windows XP, potresti aver notato che le cartelle di immagini digitali contengono in genere un file chiamato Thumbs.db. Probabilmente ti sei chiesto cos’è e se si può tranquillamente cancellare.

Thumbs.db è un file di sistema che contiene la cache delle miniature, una raccolta di immagini in miniatura di foto, documenti, pagine Web e così via, per una particolare cartella. Risparmia a Windows XP dal dover ricreare le singole miniature ogni volta che apri la cartella. Windows Vista e 7 memorizzano le loro miniature in un altro posto, motivo per cui non si vede più questo tipo di file sui sistemi più recenti.

…l’articolo continua »

Come ripristinare il cestino scomparso?

Scritto da Stefano | 10 febbraio, 2011

Il Cestino è scomparso?

Prima di risolvere il problema, è necessario rispondere ad una domanda: hai mai visto il cestino nell’attuale sistema operativo? Ho notato che ultimamente i nuovi PC vengono consegnati con questa funzionalità disattivata (e la maggior parte degli utenti non si prende la briga di cercarlo finché non ha bisogno di ripristinare un file cancellato per errore).

Naturalmente, a volte il cestino viene eliminato accidentalmente, e talvolta un programma di terze parti o un’anomalia di Windows disattiva la funzione. In ogni caso, di solito è facile recuperarlo.

…l’articolo continua »

Come impedire il riavvio di Windows senza autorizzazione

Scritto da Stefano | 10 febbraio, 2011

La maggior parte degli utenti di Windows ha incontrato questo problema almeno una volta: ci si allontana dal computer per un po’, e quando si ritorna, tutto è andato. Il computer si è riavviato. Per quale motivo? Perché Windows ha installato alcuni aggiornamenti e poi ha deciso di riavviare, senza il tuo permesso.

Questo è il solo modo che Microsoft ha trovato per gli utenti meno esperti, che potrebbero trascurare di installare gli aggiornamenti importanti per conto proprio, ma questo può davvero dare fastidio.

Solo un paio di giorni fa’, abbiamo visto come attivare l’aggiornamento automatico. Vediamo ora come disattivarlo. …l’articolo continua »

Perché arriva posta con un allegato Winmail.dat?

Scritto da Stefano | 9 febbraio, 2011

Probabilmente è capitato ad ognuno di noi di ricevere nella nostra casella di posta una email con un misterioso file .dat allegato. Nella maggior parte dei casi l’allegato è stato originato dal programma di posta Microsoft Office Outlook, che produce i messaggi in uscita, utilizzando una versione leggermente modificata del formato Rich Text. Questa opzione aiuta a conservare i caratteri, la formattazione e cose simili, ma spesso provoca problemi al destinatario. Se il tuo programma di posta elettronica non supporta questo particolare tipo di RTF (Rich Text Format), ti ritrovi con quel .dat allegato e non hai nessun modo semplice per aprirlo.

Ecco tre opzioni per poter leggere il messaggio:

…l’articolo continua »