Fontwork: Wordart per Open Office

Scritto da Stefano | 7 settembre, 2010 9:00

Quelli di voi che hanno esperienza con Microsoft Office dovrebbero riconoscere il termine “WordArt”.

Era quella pratica e piccola caratteristica che vi permetteva di prendere un qualsiasi testo e renderlo un piccolo capolavoro artistico.

Se stai passando ad OpenOffice magari ti sei chiesto se è disponibile una funzionalità equivalente a questa.

Naturalmente c’è… devi solo sapere come viene chiamata:

e dove trovarla:

Sì, lo so, anch’io ho pensato di trovarla nel menu Inserisci ma, purtroppo, è necessario visualizzare la barra degli strumenti Fontwork per iniziare il processo.

Una volta che la barra degli strumenti è aperta, fare clic sul pulsante Galleria Fontwork.

Si aprirà una finestra di dialogo dove è possibile scegliere tra le forme predefinite.

Scegliendone una, OpenOffice la inserirà nel documento.

Fare doppio clic sulla parola “Fontwork” per modificarne il testo.

Selezionato l’oggetto Fontwork, gli altri pulsanti sulla barra degli strumenti diventano attivi e se state realizzando un progetto 3D, verrà aperta una seconda barra degli strumenti per regolare le impostazioni.

Confrontando lo strumento di OpenOffice e quello di Microsoft ho notato una differenza significativa e importante.

Dopo aver creato il mio Fontwork e aver continuato il mio lavoro, ho deciso di tornare indietro ed apportare alcune modifiche.

All’inizio non riuscivo a selezionare l’oggetto Fontwork per apportarne delle modifiche. Non potevo crederci, è assurdo, deve esserci la possibilità di modificare il nostro lavoro anche in un secondo momento.

In ogni caso, qui sta il trucco, se non si riesce a selezionare l’oggetto Fontwork, basta tenere premuto il tasto Ctrl mentre lo si seleziona. Da questo momento è possibile eseguire tutte le modifiche come al solito.

Ci sono molte cose da vedere quando si tratta di personalizzazione i Fontwork, pertanto prendetevi del tempo per giocare con le opzioni. È il momento di darsi da fare e diventare un vero artista.

Lascia un Commento